Xiaomi Mi6 ufficiale: meglio di iPhone 7 e Galaxy S8 ma a metà prezzo

- in Tecnologia
613

Xiaomi Mi6 è stato appena annunciato, a poco più di un anno di distanza dal precedente modello (anche se poi è arrivato anche Xiaomi Mi5s), laddove l’attesa tra Mi4 e Mi5 fu molto più lunga. Nel frattempo Xiaomi ha sperimentato, e non poco, in particolare con Mi MIX, che per primo ha anticipato la moda attuale degli smartphone tutto schermo. Xiaomi Mi6 però gioca sul sicuro, senza particolari azzardi o, se preferite, innovazioni. Questo non è necessariamente un male, anche perché la sua scheda tecnica è di tutto rispetto, ma se cercavate qualcosa di avveniristico, non lo troverete qui.

Caratteristiche Tecniche Xiaomi Mi6

  • Schermo: 5,15” full HD
  • CPU: Qualcomm Snapdragon 835
  • RAM: 6 GB LPDDR4
  • Memoria interna: 64 / 128 GB UFS 2.0
  • Fotocamera posteriore: 12  + 12 megapixel con 4 assi OIS, registrazione video in 4K, dual tone LED flash
  • Fotocamera frontale: 8 megapixel
  • Connettività: dual nano SIM, LTE, Wi-Fi 802.11ac con una tecnologia per migliorare la connettività, Bluetooth 4.2, GPS, NFC, infrarossi, USB Type-C
  • Batteria: 3.350 mAh
  • OS: Android 7.1.1 con MIUI 8

Nonostante Xiaomi Mi6 non presenti insomma un design particolarmente originale, l’azienda ne esalta comunque la precisione con cui è stato realizzato, paragonata a quella di un orologio svizzero. Le due fotocamere posteriori sono perfettamente integrate nella scocca in vetro, ed il lettore di impronte frontale è protetto dallo stesso vetro che poi copre il resto del display. Il profilo dello smartphone è realizzato in acciaio inossidabile, e le curvature vanno a spiovere sui quattro lati e soprattutto sui quattro angoli, che sono curvi a loro volta. Mi6 è anche splash-resistant, con lo sportellino della SIM sigillato contro gli schizzi, ma in ogni caso non siamo di fronte all’impermeabilità che offrono altri top di gamma.

Ma veniamo alla doppia fotocamera posteriore. Entrambi i sensori sono da 12 megapixel: uno wide angle e l’altro “telephoto”, ovvero con una lunghezza focale maggiore dell’altro, in modo da replicare uno zoom ottico 2x, un po’ come fatto su iPhone 7 Plus. Lato software troviamo poi tante migliorie, in particolare per i ritratti e la bellezza del volto in particolare.

Lo schermo di Mi6 si prende cura degli occhi. È in grado di superare i 600 nit con la luce diurna, e di ridursi ad appena 1 nit di notte, contenendo al contempo la luce blu, nemica del sonno, ma senza alterare troppo i colori. E nonostante non sia un display AMOLED, Xiaomi promette elevata saturazione e neri profondi.

Sul fronte sonoro, da segnalare l’assenza del jack audio e la presenza di due speaker nella parte inferiore (l’azienda ha confermato che sono proprio due e non solo dei fori simmetrici ma con un solo speaker dietro). La batteria, infine, dovrebbe permettere un giorno di autonomia, ed è superiore alla media dei suoi concorrenti diretti. Peccato che Xiaomi riesca sempre a mettere maggiore capacità nella fascia bassa, anche a parità di diagonale, perché si cura meno dell’estetica (spessore in particolare).

Se poi vi piacessero le edizioni di lusso, sappiate che c’è anche la versione in ceramica con finiture in oro 18K, che dalle immagini sembra ovviamente bellissima, ma aspetteremo di averle fianco a fianco per giudicarlo. Se però stavate aspettando uno Xiaomi Mi6 Plus, come i rumor davano ad intendere, spiacenti ma per adesso non abbiamo nulla da riportare.

Uscita e Prezzo

Xiaomi Mi6 sarà disponibile in Cina dal 28 aprile nei colori blu e silver, illustrati nell’ampia galleria qui sotto, ad un prezzo di 2.499 yuan (circa 300€) per la versione da 64 GB, e di 2.899 yuan (circa 355€) per quella da 128 GB. La versione in ceramica, disponibile solo con 6/128 GB, costerà invece ben 2.999 yuan (circa 405 euro). Ovviamente i prezzi andranno rivisti per farli arrivare in Italia, ma di quello parleremo a tempo debito. Per adesso vi lasciamo con tantissime immagini di Mi6.