Stadio “Dino Liotta”: Tribuna stampa in condizioni assai precarie locali vetusti

- in Calcio
365

Stadio Dino Liotta, dopo l’ottenimento della promozione in serie D del Licata calcio sembrano improcrastinabili una serie di interventi migliorativi. Lo stato di salute dell’impianto sportivo di corso Argentina non è grave ma andrebbero presi una serie di accorgimenti anche alla luce del nuovo prestigioso campionato che il Licata sarà chiamato a disputare.
E’ bene precisare che siamo lontani alle luce dai campi indecorosi dell’Eccellenza siciliana. Ma qualcosa va fatto. I primi interventi (non è partigianeria) andrebbero eseguiti nella sala stampa o in quello che rimane dello spazio destinato ai giornalisti e alle troupe televisive e radiofoniche. I locali sono ormai parecchio vetusti con l’impianto elettrico reso pressochè inutilizzabile (soprattutto durante le giornate caratterizzate dalla pioggia) dall’incedere del tempo.
Oggi infatti la sala stampa è tutt’altro che appetibile e, oltre ad una generale pulizia, andrebbero ripristinati gli allacci per permettere l’approvvigionamento della corrente elettrica, le tapparelle elettriche, alcune delle storiche vetrate rosse oltre agli impianti microfonici e alle sedie.
La Serie D porterà a Licata (oltre che le siciliane) anche squadre calabresi e campane e pertanto anche operatori giornalistici e televisivi extraregionali. La bonifica della sala stampa e gli interventi migliorativi sono stati richiesti a più riprese anche durante la stagione calcistica appena conclusa da giornalisti e troupe televisive. E’ verosimile che la società (in stretta sinergia con il Comune) interverrà durante questa stagione estiva in maniera tale da presentare un look decisamente migliore dello stadio e dei suoi settori riservati alla stampa in vista dei primi impegni ufficiali della nuova stagione. Come noto, il Licata è il gestore dell’i mpianto con il Comune che ha affidato la struttura alla società diretta dal presidente Danilo Scimonelli.
Come abbiamo avuto mood di riportare nelle scorse settimane, il manto in erba sintetica ha ottenuto l’abilitazione a disputare anche le partite di calcio di serie D. Il rinnovo della licenza viene
rilasciato ogni anno dagli organi federali.
Il resto della condizione del Dino Liotta è accettabile: qualche piccola manutenzione è stata eseguita prima dell’inizio della stagione trionfale appena mandata in archivio e l’impianto non
soffre di criticità.