Sanatorie illegittime ed abusivismo, 19 avvisi di garanzia a Licata, trema Palazzo di Città

- in Cronaca
5875

Le informazioni sono state notificate dai carabinieri per le ipotesi di reato di falsità in atto pubblico e violazioni della normativa urbanistica ed edilizia

Sono stati inviati 19 avvisi di garanzia  per falsità in atto pubblico e per violazione della normativa urbanistica ed edilizia da parte della Procura di Agrigento, coordinato dal procuratore capo Luigi Patronaggio e dai sostituti Simona Faga ed Alessandra Russo.

Secondo la Procura numerose sanatorie concesse dal Comune di Licata sono illegittime in quanto emesse sulla base di documentazione falsa: una lettura illegittima delle ritrazioni aereofotogrammetriche.

“Dalla consulenza e dall’acquisizione di documentazione negli uffici del Comune – rendono noto dalla Procura di Agrigento – è stato possibile appurare che molti immobili, alcuni dei quali edificati entro i 150 metri dalla battigia, non potevano essere edificati e quindi non sanati”.

“Le indagini, ancora in corso,  – chiosa la Procura – sono indirizzate, infine, ad accertare l’esistenza di eventuali pagamenti di tangenti per il rilascio di atti amministrativi illegittimi”.
Si attendono sviluppi nelle prossime ore con nomi e cognomi degli indagati tra cui secondo indiscrezioni diversi funzionari comunali.