Raffadali, l’Iday del Movimento cinque stelle al mercato

- in Politica
1990
@Paolo Picone

RAFFADALI – Nonostante le avverse condizioni metereologiche, il Movimento 5 Stelle di Raffadali, in occasione dell’iDay – che come dice Grillo è ”Una grande festa di democrazia partecipata”- ha voluto incontrare la popolazione per confrontarsi sui temi del prossimo programma elettorale della regione Sicilia. Questa iniziativa che sta coinvolgendo un numero elevato di Comuni ha il grande pregio di far partecipare attivamente la popolazione del sud Italia, prossima alle lezioni regionali, nella stesura del programma elettorale dei cinque stelle. Attraverso un volantino, debitamente compilato in base alle richieste dei cittadini su temi importanti quali: ambiente, istruzione, turismo, sanità, lavoro, energia ed altro, ogni abitante dell’isola potrà dare il suo contributo nella realizzazione attiva di un programma elettorale il più aderente possibile alle esigenze ed alle necessità del cittadino. L’iniziativa a fronte di una iniziale titubanza è stata accolta con grande entusiasmo dalla popolazione raffadalese che ha potuto “dire la sua” su aspetti generali legati alle prossime elezioni regionali della Sicilia. Gli attivisti cinque stelle Luigi Bartolomeo e Simona Catalano e i simpatizzanti del movimento, Mimmo Alonge e Stellina Gattarello, si sono fatti portavoce di questa importante iniziativa calamitando l’attenzione dei cittadini impegnati a fare la spesa durante il consueto mercatino settimanale. Decidere sul proprio futuro non è sicuramente facile visti i continui attacchi che la democrazia subisce quotidianamente ed in un clima di tensione interiori i raffadalesi e non solo (dato che gli attivisti e i simpatizzanti del movimento hanno coinvolto anche i commercianti del mercatino) hanno voluto dare il loro contributo, non negando una fisiologica preoccupazione per gli eventi politico/economici che stanno interessando il nostro paese. Volendo stilare una breve classifica su quelli che sono stati i temi maggiormente indicati dal cittadino sicuramente al primo posto possiamo segnalare, in termini di percentuale, che circa il 40% ha optato per una riduzione immediata delle tasse, il 30% ha espresso a parità di preferenze: il reddito di cittadinanza, riduzione dell’indennità dei politici, lavoro; mentre in fondo alla classifica, ma non per questo meno importante è stato espressamente richiesto una maggiore  impegno a livello generale perché ,recito testualmente, “Va tutto male”. Inoltre sono stati toccati temi come la sanità, servizi sociali, trasporti, aiuti alle famiglie, soppressione della legge penale sulla legittima difesa, tempi brevi per i processi. Il contatto diretto con la cittadinanza raffadalese ha evidenziato il crescente disagio, soprattutto economico, in cui vive la popolazione . La preoccupazione per le giovani generazioni che erediteranno montagne di debiti fa sì che il quadro complessivo rilevato è davvero allarmante; a fronte di ogni possibile previsione per il futuro ciò che risulta evidente è che l’impegno ad opera dei prossimi rappresentanti della regione Sicilia deve essere massimo.

Movimento 5 Stelle Raffadali