Mi presento sono Gianluca Mantia e voglio cambiare Licata

- in Politica
1176
@Paolo Picone

mantiaLICATA. Ecco la presentazione del candidato sindaco Gianluca Mantia, sostenuto dalla lista civica “L’altra Licata con Mantia”.

Sono Gianluca Mantia, 34 anni, candidato  per la carica di Sindaco della città di Licata nella lista civica “L’altra Licata con Mantia“. Da circa 15 anni ho avuto modo di conoscere i cittadini in prima persona, di ascoltare attentamente le loro esigenze nelle seguenti circostanze:

nel 2003 come iscritto al Partito di Rifondazione Comunista e cofondatore del circolo “Resistencia” di Licata con diverse iniziative in difesa della scuola pubblica;

nel 2004 come coordinatore del circolo GC; copromotore della manifestazione “Enzo Baldoni vive”; iscritto tendenza marxista “falce e martello”; cofondatore dell’associazione Onlus “Hurria” di Caltanissetta; attivista social forum di Londra; attivista sindacale Filt CGIL di Milano; cofondatore del comitato “no inceneritori“ costituito contro il progetto di realizzazione di un inceneritore a Licata in C.da Piano Bugiades; relatore della carovana antimafie;

nel 2006 come organizzatore del campeggio nazionale antirazzista a Licata;

nel 2011 come cofondatore del comitato Antinucleare costituito contro il progetto di realizzazione di un impianto nucleare nella vicina città di Palma di Montechiaro;

nel 2011 come cofondatore del comitato “Licata acqua pubblica“ contro i disservizi e l’aumento delle tariffe da parte del gestore privato Girgenti acque;

nel 2011 come organizzatore della manifestazione contro l’aumento della tassa per i rifiuti del 150% in un anno;

nel 2011 con diverse iniziative contro il progetto di realizzazione dell’impianto satellitare americano Muos nella vicina città di Niscemi;

nel 2014 con diverse iniziative contro il progetto di trivellazione della costa licatese;

nel 2014 con diverse iniziative contro l’aumento della nuova tassa per i rifiuti (TARI).

Mi sono accorto che i licatesi, nonostante il periodo di diffidenza che stanno affrontando nei confronti della politica, hanno ancor più voglia di partecipare alla vita amministrativa; voglia di tornare a sentirsi attivi, presenti, utili.

Per questo il dialogo e l’ascolto sono e saranno per me fondamentali; senza questo, si rischierebbe di perdere il contatto con la voce della città: quella dei suoi cittadini.

E i licatesi, quando vogliono, hanno una voce che si fa sentire forte e chiara!

La nostra città ha bisogno di una forte scossa: una gestione attiva e dinamica dell’Amministrazione, una cura ed attenzione verso tutti gli aspetti che compongono la realtà cittadina, una visione ed una progettazione di città che guardi al futuro, ben oltre la durata di un mandato.

Gli ostacoli saranno numerosi e difficili da superare, ma io credo che se sapremo lavorare insieme, cittadini ed Amministrazione, in armonia come una vera squadra, con entusiasmo, fantasia e duro lavoro, allora sì che riusciremo a far tornare Licata quella gemma che è sempre stata, con il passato come punto di riferimento ma con lo sguardo sempre concentrato verso il futuro.  “In una guerra non conta soltanto il numero dei soldati, ma soprattutto quanto questi credono nella guerra che combattono; coloro che saranno soldati obbligati alla prima difficoltà scapperanno mentre i costruttori del proprio destino vinceranno le avversità ”  (citazione Dostoevskij).

Maggiori dettagli sul sito http://gianlucamantia.weebly.com