M5Stelle denuncia: l'ospedale di Licata è un bacino di voti

- in Politica
1029
@Paolo Picone

gianluca ciotta m5s (1)LICATA. Il Movimento 5 Stelle di Licata denuncia senza mezzi termini il comportamento spudorato ed ossessivo della politica licatese nella ricerca delle preferenze per le imminenti elezioni amministrative del 31 maggio e 1 giugno 2015. Il M5S esterna il proprio disappunto per le continue violazioni in materia di campagna elettorale, dove tutto sembra permesso e nessuno alza la voce. Spiacevole a dirsi ma oggi è stato il turno del candidato Sindaco Ripellino e delle liste ad egli collegate. Essendo venuti a conoscenza della presenza dell’ On. Salvatore Iacolino (Forza Italia) presso il nosocomio di Licata, non risulta strana la sua visita da diridente della ASP di Agrigento, foss’altro perché la struttura viene “tacitamente” considerata bacino fertile di possibili voti, nella fattispecie verso Ripellino. Inviteremo costantemente tutta la cittadinanza a valutare che questa passerella di esponenti politici provinciali e nazionali in strutture chiuse e lontane dalle pubbliche vie, serve unicamente a mascherare il significato di candidarsi nelle liste civiche portando numeri ai classici partiti politici. Il Movimento 5 Stelle di Licata ha il proprio candidato Sindaco che sta avendo un comportamento esemplare a riguardo. Pur lavorando presso la struttura ospedaliera, ha invitato, organizzando comizi e banchetti informativi nelle pubbliche vie, i portavoce regionali e nazionali per informare i concittadini sul programma politico del Movimento. Il voto è libero, unico, importante, decisivo. La nostra Città cambierà davvero solo se queste parole diventeranno fatti. “È troppo facile essere contemporaneamente vittima è carnefice”.