Licata, Galline tenute allo stato brado: ammenda d 10 mila euro per allevatore licatese

- in Cronaca
749
@Paolo Picone

LICATA. Teneva 50 galline allo stato brado senza il previsto codice aziendale e due cani liberi nei terreni limitrofi all’immobile a contatto con rifiuti pericolosi. Per questo motivo, gli agenti della polizia municipale di Licata, hanno multato un allevatore del luogo, con sanzioni per circa 10 mila euro. Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio dal punto di vista sanitario e della tutela degli animali, a seguito di una sopralluogo effettuato alla presenza del proprietario, all’interno di un terreno privato ubicato nell’immediata periferia del centro abitato, gli agenti ed il personale medico dell’Asp di Agrigento – distretto veterinario di Licata, hanno riscontrato diverse irregolarità, con riscontri anche dal punto di vista giudiziario a carico del titolare. Nel terreno sono stati rivenuti due cani privi di chip, di cui uno legato con una corda lunga due metri ad un cancello, senza nessuna ciotola di acqua a disposizione e nessun riparo da intemperie, che immediatamente sono stati identificati e iscritti all’anagrafe canina con microchip.