Lavapiatti morì folgorato in un ristorante: condannati i titolari

- in Cronaca
3848

Due anni di reclusione per Salvatore e Angelo Cardella, titolari, all’epoca dei fatti, del ristorante “Logico”, e un anno di carcere per l’elettricista Giuseppe Vedda, sono queste le condanne inflitte dal Tribunale di Agrigento per i coinvolti nel procedimento riguardante la morte di Gaetano Albo, 25 anni, avvenuta nel 2009, rimasto fulminato da una scarica elettrica mentre era intento a pulire un frigorifero, proprio nel giorno del suo compleanno, sul posto di lavoro. I tre erano accusati di omicidio colposo. Inoltre i tre dovranno risarcire i parenti della vittima, costituitisi parte civile, con 60 mila euro.