L’assessore Triglia: Licata si batterà contro la soppressione del Punto Nascita

- in Politica
1319
@Paolo Picone

LICATA. L’assessore comunale alla Sanità di Licata, Anna Triglia, esprime apprezzamento a seguito dell’ interrogazione appena presentata dal deputato nazionale di Forza Italia, Riccardo Gallo, ai ministeri della Sanità e dei Trasporti, e rilancia la vertenza per il
mantenimento del punto nascita a Licata. Anna Triglia afferma : “L’ Amministrazione comunale si batterà senza riserve affinchè sia modificato il provvedimento di chiusura del Punto nascita e di concedere una deroga per il reparto di Licata che non raggiunge i limiti nazionali, dei 500 parti all’anno, per pochissime nascite. Gela e Agrigento distano più di 40 chilometri da Licata, con una viabilità non di primo livello, e per le emergenze le ambulanze avrebbero oggettive e gravi difficoltà. Occorre considerare inoltre le esigenze primarie di una popolazione di più di 100 mila abitanti, considerando anche Palma di Montechiaro, Camastra, Naro e Campobello di Licata”.