L'Arcivescovo Montenegro visita l'istituto Quasimodo diretto da Luigi Costanza

- in Attualità
1170
@Paolo Picone

LICATA. Significativo incontro pieno di emozioni e forti sensazioni all’istituto comprensivo “Quasimodo” di Licata diretto dall’instancabile preside Luigi Costanza , grazie alla visita dell’arcivescovo, sua Eminenza Francesco Montenegro . L’incontro, voluto fortemente dal dirigente e dal personale tutto, al quale hanno partecipato diversi genitori degli alunni, ha permesso di condividere con il cardinale Montenegro momenti di gioia e di fratellanza. Dopo il canto iniziale “Inno alla gioia” del coro polifonico della quasimodo, ha preso la parola il dirigente scolastico, Lugi Costanza, che ha ringraziato sua eminenza per questa visita, la prima in una scuola di Licata, piena di significato e profonda ammirazione. Il preside ha sottolineato il valore dell’educazione e il ruolo fondamentale della scuola condividendo con Don Franco, come vuole essere chiamato sua eminenza, i valori dell’amicizia della fratellanza e soprattutto della tolleranza. Il dirigente scolastico ha sottolineato che per apprendere dei contenuti basta un computer ma per dare sensazioni emozioni e valori la figura dell’insegnante è insostituibile. Subito dopo ha preso la parola l’arcivescovo che raccontando delle storielle ha attirato l’attenzione di tutti gli alunni i quali gli hanno attribuito applausi per la sua umanità e sensibilità. L’arcivescovo ha sottolineato il delicato ed importante compito svolto dagli insegnanti nella crescita delle future generazioni.