Il Paceco vola in serie D. Salve Nissa, Parmonval e Mazara. Folgore-Alcamo e Riviera-Dattilo ai play off

- in Calcio
851

Il resoconto dell’ultima giornata di campionato.

CASTELBUONO-LICATA 1-4

Il Licata si salva ai danni del Castelbuono, condannando i madoniti ai playout da giocare addirittura in trasferta a Mussomeli. Al 12’ gialloblu in vantaggio con Famà sugli sviluppi di un corner, la palla prima colpisce la traversa e poi entra in rete. Subito dopo ecco il pari madonita: errore della difesa licatese con un retropassaggio che favorisce Longo, il quale realizza il pari. Al 24’ il raddoppio ospite: azione orchestrata da Pavone, il pallone finisce a Elamraoui che non fallisce. Prima dell’intervallo, tris gialloblu: cross di Pavone, Pensabene si spinge in avanti e conclude verso la porta, gonfiando la rete. Nella ripresa arriva addirittura il poker con Pavone che al 75’ non sbaglia a tu per tu con Di Paola. Nel finale, prima Longo vicino alla doppietta, poi Rocchetta sfiora la quinta rete gialloblu.

DATTILO-ALCAMO 2-0

Ultima giornata amara per la squadra bianconera che perde contro i gialloverdi ed è costretta a cedere il quinto posto proprio al Dattilo, scivolando in sesta posizione. L’Alcamo giocherà adesso i play off sul campo della Folgore Selinunte. Padroni di casa in vantaggio al 24’ con Civilleri su assist di Mento. Qualche polemica da parte della squadra ospite sulla conduzione arbitrale, soprattutto quando al 90’ l’arbitro prima concede un rigore all’Alcamo per poi ripensarci. I bianconeri restano anche in dieci per l’espulsione di Di Miceli (doppia ammonizione) e al 96’ il Dattilo trova il raddoppio con Iraci.

FOLGORE SELINUNTE-PRO FAVARA 0-1

Successo esterno per la squadra gialloblu che non riesce comunque a evitare i play out, ma avrà quantomeno il vantaggio di giocare in casa, dove ospiterà l’Atletico Campofranco. Il match è deciso da una rete di Valenti alla mezz’ora, poi succede poco o nulla. Terza posizione in classifica mantenuta dalla squadra folgorina che ai play off ospiterà l’Alcamo.

MUSSOMELI-TROINA 1-0

Successo importantissimo per la squadra nissena che si impone di misura sul Troina e aggancia il Castelbuono in classifica. Il Mussomeli affronterà proprio i madoniti ai play out, con il vantaggio del fattore campo. Nel primo tempo è la squadra di casa a proporsi in avanti, ma la gara è noiosa. Nella ripresa la più grande occasione della gara, con una conclusione di Minnone che impegna Van Brussel. Passano pochi minuti e lo stesso Minnone porta in vantaggio i suoi. Nel finale, Troina sfortunato: è l’85’ quando Melillo colpisce il legno.

NISSA-PACECO 0-2

Con un successo esterno, i rossoargento conquistano la promozione in serie D, mentre la sconfitta risulta indolore per la Nissa che evita i play out. Partono subito forte gli ospiti che prima sfiorano la rete con Testa e al 22’ passano in vantaggio con Bianchi. Nella ripresa, i biancoscudati provano a reagire con Di Franco, ma poi restano in dieci per l’espulsione di Ascia. Al 59’ arriva il raddoppio pacecota con Terranova, poi Sammartino va vicino alla rete che potrebbe riaprire il match. Nel finale, la gara si incattivisce e a farne le spese sono i nisseni Firingeli e Caruso, entrambi espulsi.

PARMONVAL-ATLETICO CAMPOFRANCO 3-1

Vittoria che vale la salvezza per la squadra di mister Corrado Mutolo, capace di imporsi sull’Atletico Campofranco. Il match è già deciso nel primo tempo: la squadra palermitana passa in vantaggio con Rappa al 12’ per trovare il raddoppio tre minuti dopo con Lentini. Al 36’ il tris realizzato da Sidoti. Nella ripresa la squadra giallorossa riesce ad accorciare le distanze, ma ciò non basta a evitare i play out che la squadra nissena giocherà sul campo della Pro Favara.

RIVIERA MARMI-MAZARA 3-7

Il Mazara ottiene la salvezza grazie a una goleada rifilata in trasferta alla Riviera Marmi. Gialloblu in vantaggio al 5’ con un colpo di testa di Lo Coco, ma quattro minuti più tardi Manfré pareggia i conti su assist di Riccobono. Gli ospiti premono e al 27’ tornano in vantaggio con un rigore trasformato da Palazzo e concesso per atterramento di Rosella. Quest’ultimo trova il tris poco dopo la mezz’ora dopo un rimpallo e al 38’ arriva addirittura il poker con Lo Coco con una girata al volo. Al 70’ la Riviera potrebbe riaprirla, ma Lamia si fa parare un rigore da Di Carlo. Tre minuti dopo Giordano trova il pokerissimo e al 75’ arriva anche il sesto gol con Licata. Settima rete mazarese all’80’ con Lo Coco, poi i giallorossi provano a rendere meno amara la sconfitta trovando il gol all’86’ con Manfré dal dischetto e all’88’ con Guaiana.

TERRANOVA GELA-MARSALA (non disputata)

La gara non si è giocata a causa della mancata presentazione in campo della squadra lilibetana.

Fonte: GoalSicilia