Il Domani: "Non si capisce l'opportunismo di Carità che ha lasciato il gruppo"

- in Politica
1080
@Paolo Picone

LICATA. L’abbandono di Carità ha colto il gruppo che compone la lista “il Domani” di sorpresa, eletti e non, nonche’ tutti i gruppi alleati che compongono la maggioranza in Consiglio Comunale. Il consigliere Carità adduce il motivo della sua scelta al “quadro politico” formatosi a seguito delle elezioni amministrative. Ma noi tutti ci chiediamo cosa sia cambiato nella compagine politica cittadina guardando all’excursus che vede Carità partecipe del nostro progetto politico dalla candidatura al Consiglio Comunale all’abbandono dell’ultimo momento, a ridosso della prima seduta del Consiglio comunale, dove si sarebbero eletti, e così infatti è avvenuto, il Presidente, il Vicepresidente e il terzo componente della Presidenza del Consiglio. La candidatura nella lista “Il Domani” di Carità è stata accolta come sempre con entusiamo dal gruppo. A seguito dell’esito del primo turno elettorale, pur avendo questi visto il proprio risultato ridimensionato rispetto alle amministrative del 2013, Carità ha avuto riconosciuta una dignità politica importante potendo indicare un “proprio” assessore in una ipotetica giunta Galanti, che non ha avuto seguito a causa della sconfitta del comune candidato Sindaco. Infine la sua assidua partecipazione agli incontri della coalizione dimostravano una piena identificazione con la nostra forza politica e non il contrario ad eccezion fatta per l’ultimo incontro, disertato da Carita’, forse per la mancata condivisione della scelta riguardo la composizione dell’Ufficio di Presidenza, approvata invece da tutti gli altri consiglieri e rappresentanti delle forze politiche e civiche. Pertanto si ritiene che lo scenario politico rimanga immutato e che la decisione di Carità sia più di carattere personale, ma proprio per questo la rispettiamo. Per quanto ci riguarda, di fatto nulla muterà nella compagine consiliare e Il Domani continuerà il percorso intrapreso offrendo ai cittadini Licatesi un’opposizione vigile e costruttiva nei confronti dell’attuale giunta, che opera in evidente continuita’ con la precedente. La nostra coalizione d’opposizione, e’ compatta ed i suoi componenti hanno deciso di eleggere un ufficio di Presidenza del Consiglio Comunale giovane e per la prima volta tutto al femminile, in un’ottica di reale e concreto cambiamento. Proprio al nuovo Ufficio di Presidenza, composto dalle consigliere Callea, Sciria e Bennici, per la cui elezione, avvenuta al primo turno, siamo molto compiaciuti, faccio i miei migliori auguri. Siamo certi che l’avvocato Carità in ossequio al mandato elettorale ricevuto continuerà a esser parte della maggioranza in consiglio che costituisce la principale forza e forma di opposizione alla giunta comunale. La stessa sicurezza la si ha in merito alla voglia di Francesco Carità, per il bene della nostra città, continuare a condividere con noi gli ideali di pluralismo, alternanza e partecipazione che devono regnare sovrani in qualsiasi contesto politico democratico.