Il Consiglio comunale approva debiti fuori bilancio

- in Politica
719
@Paolo Picone

Licata, ore 13:13 – Con la presenza di un numero di consiglieri oscillante tra i 18 iniziali e i 12 finali, il Consiglio Comunale, nonostante l’aria festiva, ieri sera ha portato a termine i lavori previsti dall’ordine del giorno diramato il 26 marzo scorso dal Presidente Saverio Platamone.  Dei tredici argomenti rimasti da trattare, dopo la sospensione dei lavori per mancanza di numero legale della sera prima, i consiglieri presenti hanno votato ed approvato 8 proposte di deliberazioni concernenti la presa d’atto di debiti fuori bilancio, e restituito all’ufficio proponente il punto relativo al riconoscimento di un debito fuori bilancio di 19.054,53 euro a favore dell’Impresa Martorana Costruzioni srl.  E’ stata pure decisa la restituzione degli atti relativi al punto 20 dell’o.d.g avente per oggetto la dichiarazione prevalente di interesse pubblico al mantenimento di un immobile acquisito al patrimonio comunale, sito in contrada Sabuci – Safarella, da destinare a canile comunale, sia al fine di avere maggiori approfondimenti e perché sull’argomento è in vigore un ricorso al TAR.  Restituita, anche, la proposta di deliberazione relativa alla determinazione delle rate di acconto e di pagamento della TARI 2015, in quanto il Consiglio comunale ha ritenuto opportuno aspettare prima il saldo della TARI relativa all’anno 2014. Infine, il Consiglio comunale ha bocciato la proposta di deliberazione avente per oggetto il riconoscimento di un debito fuori bilancio di 3.172,00 euro, per vertenze legali ancora in corso.  Approvato, invece, l’ordine del giorno inerente la richiesta di abolizione dell’IMU Agricola.