Il centro storico si apre ai turisti: siti e monumenti potranno essere visitati

- in Eventi, Politica
1315
@Paolo Picone

LICATA. Domenica 5 luglio alle 19, a conclusione di una breve cerimonia che si terrà al Palazzo di Città, saranno aperti i siti storici, archeologici e monumentali che sorgono nel centro storico di Licata. L’evento è stato concordato stamani al termine di un incontro tra l’Amministrazione comunale, per l’occasione rappresentata dal sindaco Angelo Cambiano e dall’assessore al turismo, Massimo Licata D’Andrea, e dagli assessori Gaetano Gagliano, Daniele Vecchio e Stefania Xerra, ed i rappresentanti del Gruppo Archeologico Finziade, a cui l’ente, previa procedura di evidenza pubblica, ha affidato la gestione del servizio. Dopo l’incontro al Palazzo di Città, avrà vita un giro tra i siti che fanno parte del circuito: il rifugio antiaereo di via Marconi, all’interno del quali verranno allestite delle installazioni sonore e grafiche; la tholos, sempre ubicata in via Marconi, all’interno del quale sarà allestita una mostra con cimeli della Seconda Guerra Mondiale; il pozzo della Grangela; ed il Chiostro di Sant’Angelo, dove sta per sorgere un Museo del Mare.

COMMENTO DEL SINDACO CAMBIANO: “E’ questa un’altra delle iniziative poste in essere al fine di accorciare i tempi ed avviare nel migliore dei modi le attività per l’estate che ormai sta per entrare nel vivo, grazie anche alla disponibilità mostrata da operatori dei diversi settori economici cittadini, che con la loro adesione non fanno altro che confermare la fiducia data a questa Amministrazione comunale“.

E sempre in tema di organizzazione e sviluppo turistico, l’assessore Massimo Licata D’Andrea, nell’invitare tutta la cittadinanza, ed in particolare le associazioni culturali e quelle che operano nel settore del turismo a partecipare alla manifestazione del 5 luglio prossimo, preannuncia che, a giorni, previo accordi con la direzione del Villaggio turistico “Serenusa”, verranno organizzate delle escursioni guidate per gli ospiti della suddetta struttura, al costo di 9 euro a persona. Il costo, oltre al trasferimento da e per il villaggio, prevede anche una degustazione di prodotti tipici locali, uno spettacolo folcloristico, la visita del centro storico e delle sue ricchezze monumentali ed archeologiche.

(nella foto un momento della riunione)