Rianimatori del San Giacomo D'Altopasso salvano bimbo di 2 anni

- in Cronaca
904
@Paolo Picone

Licata, ore 7:34 – Un bimbo di 2 anni è stato salvato dall’ intervento dei rianimatori dell’ospedale San Giacomo d’Altopasso di Licata. L’episodio è accaduto nei giorni scorsi. I genitori del piccolo si erano rivolti al pronto soccorso del nosocomio licatese poiché il figlio presentava iperpiressia, convulsioni, shock da profonda disidratazione post vomito e gravi difficoltà respiratorie, tanto che il reparto di pediatria, a cui era stato affidato, constatando la criticità della situazione ha subito allertato gli anestesisti presenti di turno i quali, prendendo in carico il paziente, provvedevano ad assicurare un adeguato accesso venoso e la sicurezza delle vie aeree con intubazione oro tracheale, iniziando, di concerto coi colleghi e con lo staff infermieristico, terapia reidratante, cortisonica e antipiretica giungendo ben presto a stabilizzare il bimbo. Veniva allo stesso tempo allertato il 118 per trasferimento tramite elisoccorso del bimbo verso l’Ospedale dei Bambini “Di Cristina” di Palermo, dotato di terapia intensiva pediatrica, per proseguire le cure avanzate e dove si apprende che il piccolo, ora estubato, sta proseguendo l’ iter diagnostico terapeutico dopo aver superato la fase acuta. Una storia a lieto fine da raccontare per il territorio di Licata e il suo ospedale, che nonostante versi in difficoltà continua instancabilmente a fornire aiuto a livello avanzato ai cittadini del comprensorio.