Furto d’acqua: fermati 5 licatesi in contrada Caterlippe

- in Cronaca
1077

LICATA. Sono stati scoperti mentre erano in procinto di realizzare una sorta di bypass per convogliare l’acqua della condotta idrica principale in una vasca che poi sarebbe servita per irrigare i terreni. Con l’accusa di furto aggravato di acqua sono stati arrestati dai carabinieri della compagnia di Licata, coordinati dal capitano Francesco Lucarelli, cinque persone di cui, al momento non sono state diffuse le generalità.

La posizione di una sesta persona sarebbe al vaglio della Procura della Repubblica di Agrigento. Dai pochi particolari che emergono dalla vicenda, sembra che il gruppetto di persone individuate e fermate dai militari dell’arma, fosse intenta a praticare uno scavo in contrada Caterlippe, nei pressi della statale 115 per interrare un tubo di gomma che sarebbe dovuto servire per l’approvvigionamento idrico illegale. Stamattina, dopo il giudizio per direttissima, il comando provinciale dell’arma dei carabinieri farà chiarezza sull’accaduto e diffonderà anche le generalità delle persone coinvolte. Lo scorso anno, ben 9 allacci abusivi alla rete idrica in via Riesi, a Licata, erano stati scoperti da Siciliacque.