Fondi in arrivo per l’area industriale Ravanusa – Licata

- in Economia, Politica
268
@Paolo Picone

RAVANUSA – L’Assessorato regionale alle Attività produttive ha autorizzato la spesa della prima tranche di finanziamento per il 2017 per i “Lavori di riqualificazione, messa in esercizio e miglioramento funzionale della rete viaria dell’agglomerato industriale di Ravanusa – Area del Salso” per un importo complessivo delle opere di 1.851.280 euro. Si tratta di fondi a valere del capitolo Contributi agli investimenti a amministrazioni locali per la realizzazione dei progetti finanziati con le risorse del Fondo Sviluppo e Coesione 2014-2020 per gli interventi di infrastrutturazione e riqualificazione ambientale aree industriali (Asi). I lavori di riqualificazione, finanziati da fondi del “Patto per il Sud”, hanno l’obiettivo di migliorare la viabilità esistente e ripristinare lo svincolo, attualmente chiuso al traffico per lo smottamento di terra dalla scarpata sulla sede stradale, in prossimità dell’accesso lato sud rispetto allo svincolo sulla statale Ravanusa-Licata. Rispetto all’importo complessivo di oltre un milione e 800 mila euro, le somme saranno liquidate nel corso del triennio; è di questi giorni il via libera alla prima tranche relativa al 2017 pari a 185.128 euro, a seguire un milione e 388 euro per il 2018 e i restanti 277 mila per il 2019. Le opere sulla zona industriale di Ravanusa, urbanizzata fin dai primi anni ’80, si articolano in due aree di intervento: una prima area che riguarda lo svincolo caratterizzata da alcune problematiche inerenti l’accessibilità all’interno dell’area produttiva, e una seconda area che necessita di alcuni interventi orientati alla riqualificazione generale dell’agglomerato industriale di Ravanusa al fine di incentivare l’insediamento di nuove industrie e di garantire anche un miglioramento dei servizi per le ditte già insediate. Gli interventi prevedono, fra le altre cose, il consolidamento della scarpata a monte del muro di contenimento esistente, la piantumazione di alberi ad alto e medio fusto, il ripristino dell’apertura dello svincolo lato sud della direttrice Licata-Ravanusa, la collocazione di segnaletica stradale; la riqualificazione e il miglioramento funzionale delle reti tecnologiche e degli impianti il ripristino del manto stradale esistente della viabilità; la realizzazione di caditoie in prossimità dell’ingresso in agglomerato; la pulizia delle sedi delle cunette e dei canali di gronda; l’esecuzione di opere a verde per migliorare l’estetica ambientale dell’agglomerato con la piantumazione e la cura di essenze arboree resistenti e gradevoli. L’altra area di intervento riguarda nello specifico la viabilità, il cui progetto prevede la riqualificazione della rete viaria esistente, anche qui attraverso opere di ripristino della pavimentazione stradale, la sostituzione dei corpi illuminanti, la sistemazione del verde, la collocazione della segnaletica stradale e la manutenzione della rete tecnologica collocata all’interno del cunicolo di servizio.