Amministrative a Licata, Mantia: “Licata ha bisogno di trasparenza, dedizione e lealtà”

- in Politica
1670

Siamo in piena campagna elettorale tra i comuni chiamati al voto il 10 giugno per scegliere il Sindaco e il consiglio comunale c’è Licata. Quattro i candidati: Annalisa Cianchetti, Giuseppe Galanti, Gianluca Mantia ed Annalisa Tardino.

Abbiamo incontrato il candidato Gianluca Mantia con la sua lista civica ”Licata un bene comune” e gli abbiamo posto qualche domanda per capire quali sono i programmi e gli obiettivi per Licata.

Non è la prima volta che si candida a Sindaco di Licata. Cosa la spinge a ricandidarsi?
“La necessità di cambiare lo stato in cui versa oggi Licata mi ha spinto ormai da 15 anni ad essere un cittadino ATTIVO della mia comunità, sempre presente durante tutto l’anno, sempre presente per TUTTI I BISOGNI dei licatesi e non SOLAMENTE in campagna elettorale. I temi che hanno sempre contraddistinto la mia attività politica sono sempre stati LA DIFESA DEL POPOLO LICATESE credendo in maniera concreta, ovvero investendo tutto me stesso, nelle grandi POTENZIALITÀ della mia terra e della mia gente”.

Quali sono i suoi obiettivi per la città di Licata? Cosa farebbe tra le prime cose?
“Le prime 3 cose della mia amministrazione saranno:
– Operazione verità sui conti dell’ Ente, oggi gravato da decine di milioni di euro di debito dovuto ad entrate ”fittizie” nonchè gonfiate ed all’incapacità o mancata volontà di cogliere le occasioni di sviluppo negli ultimi 15 anni;
– Modifiche al regolamento comunale, in direzione dello sviluppo, attuando l’abbassamento di tasse e burocrazia per cittadini, imprenditori e commercianti;
– Posa delle fondamenta per il futuro e lo sviluppo, dalla creazione di una differenziata efficace alle energie rinnovabili e la crescita finanziara”.

Più volte si è messo in discussione in tema di abusivismo. Da “Sindaco” come agirebbe?
“Da sindaco mi occuperò di tutta la mia collettività e quindi della salvaguardia dell’ Ente. È quindi da questo punto di vista che tratteremo l’argomento ovvero , in autotutela dell’ente troviamo illegittima la procedura di assegnazione della gara d’appalto (giroconto) oltre che è palese l’incapacità finanziaria del comune di Licata, questo mese non vi sono i soldi per gli stipendi dei dipendenti comunali per dirne una. Per il resto è argomento della magistratura e del legislatore regionale e nazionale”.

Qual è il tuo parere sul mancato confronto che ha visto due candidati non presentarsi?
“A 14 anni mi hanno insegnato che un sindaco deve confrontarsi con la gente a qualsiasi ora ed occasione se la gente lo chiede, a costo di scendere da casa in bermuda. Evidentemente la mia visione della politica è diversa dagli altri candidati”.

Chi teme di più tra i suoi avversari?
“Temo da tutti i ”competitor elettorali ” la continuità delle politiche attuate negli ultimi 15, politiche che hanno ridotto Licata in questo stato”.

Perché i cittadini dovrebbe votare Gianluca Mantia?
“Chiedo il consenso alla mia gente per ridare speranza ed attuare il cambiamento vero. Licata ha bisogno di trasparenza dedizione e lealtà; dai rifiuti creeremo opportunità e dai risparmi (dello sperpero di denaro pubblico) progettualità”.

 

Intervista a cura di Grandangolo. Link: http://www.grandangoloagrigento.it/amministrative-a-licata-mantia-licata-ha-bisogno-di-trasparenza-dedizione-e-lealta/